Malta

February 3, 2016

Molti siciliani quando hanno la possibilità di staccare la spina dalla quotidianità cercano un luogo molto vicino e molto diverso per cambiare aria. È proprio il mio caso, era agosto, avevo pochi giorni per fuggire ...ho preso un aereo ed in 30 minuti sono arrivata a Malta.
Ho visitato tutta l'isola, ma la zona su cui concentro la mia attenzione è quella centrale, per me una delle più affascinanti. Di certo tra le bellezze naturali che mi sconvolgono ci sono le selvagge scogliere ideali per osservare tramonti mozzafiato sorseggiando un drink e le baie pittoresche perfette per trascorrere intere giornate ad abbronzarsi e nuotare; ma io quoto e consiglio una piccolissima cittadina di nome Mdina.
Sono da sola, arrivo comodamente con il bus, mi addentro in questa fortezza circondata di mura di pietre dorate, tutto intorno a me le tinte del giallo e i portoni rossi, credo che qui sia concentrato l'aspetto più fiabesco dell'isola storica. Passeggio  con la migliore amica che si può avere in queste circostanze, senza dubbio la mia macchina fotografica, i vicoli nascosti di questa fortezza creano meravigliosi particolari architettonici e mi offrono momenti di assoluto relax e pace. Gli innamorati si baciano, così mi pare d'essere in un posto romantico e dolce, mentre un gentiluomo del posto, mi racconta che la cittadella venne fortificata nel lontano 1000 avanti Cristo dai fenici come luogo di rifugio, in seguito i romani costruirono una grande città che chiamarono Melita. Ma l'attuale nome si deve agli arabi, infatti Medina in arabo significa proprio città fortificata. A me appare una città silenziosa con le sue mura massicce, le sue porte invitanti, le finestre dove sbirciare e le sue vie calme e ombreggiate: assolutamente un bellissimo posto da foto.

 


 

Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti

April 17, 2019

December 9, 2016

December 5, 2016

November 24, 2016

November 7, 2016

Please reload

Archivio