Montezuma

Mi trovo nella penisola di Nicoya, nella punta sud, il viaggio è stato lungo e poco semplice, ma il nome di questa località mi ispirava già prima di arrivare in Costa Rica. Montezuma, anticamente era il nome di un imperatore Azteco ed oggi è una piccolissima baia; fatta di giungla e di bianchissime spiaggie ancora selvagge e incontaminate. Passeggio tra le sue poche vie, lungo questo litorale frastagliato e il suono dell'oceano accompagna ogni mio passso. Qui non c'è caos, pochi posti dove mangiare, atmosfera rilassata e spensierata; osservo giovani che disegnano cerchi con il fuoco, respiro la cultura della spiaggia e la filosofia costaricana del “pura vida” è piacevolmente invasiva. Si sta immersi tra le palme sulla spiaggia, in lontananza si vedono lavoratori che in pausa si arrampicano ad una fune su una palma e giocano come scimmie e l'italiano dell'ostello che legge su un'amaca mentre una scimmia lo osserva dai rami di un alto albero. Il fascino di Montezuma mi conquista, l'oceano è selvaggio, la giungla imponente, i loro suoni riecheggiano costantemente con la luce del sole e con quella della luna. Questo piccolissimo pueblo ha un'atmosfera così rilassata che percorro kilometri di litorale, raccolgo conchiglie, mi perdo nella foresta e il suono della natura è costante ovunque io sia... Montezuma o “Montefuma” come puoi sentirlo chiamare dagli autoctoni è un super #postodafoto e non solo....


Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti